Con il Rotary l’Africa è polio-free

Grazie all’impegno del Rotary da ieri il continente Africano è polio-free.
Da ieri il continente Africano è polio-free.
L’ufficialità arriva direttamente dall’Africa Regional Certification Commission; l’organismo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), infatti, lo certifica dopo che, a giugno 2020, anche la Nigeria è stata dichiarata polio-free.
La Presidente Rose Gana Fomban Leke, nel dare la notizia, ha dichiarato: “Oggi è una giornata storica per l’Africa. L’African Regional Certification Commission for Polio eradication (ARCC) è lieta di annunciare che l’Africa ha raggiunto i criteri per l’eradicazione della polio, con nessun caso riportato da 4 anni”.
Questo successo parte da lontano ed è il frutto di una sinergia tra Stati, Organizzazioni Internazionali e associazioni di servizio come il Rotary International.
Nel 1996, i capi di Stato africani si impegnarono a eradicare questo vero e proprio flagello che, all’epoca, colpiva ogni anno circa 75.000 bambini africani lasciandoli paralizzati.
Molto fece Nelson Mandela che, con l’impegno e il know-how del Rotary International, promosse la campagna Kick Polio Out of Africa (calcia fuori dall’Africa la polio).
Ed è proprio questo impegno collettivo e ultradecennale che ci ha portato, in questo agosto 2020 tutto teso a combattere il Coronavirus, a riscontrare che l’ultimo caso di polio è stato rilevato in Nigeria nel 2016.
Il Rotary International ha contribuito all’eradicazione della polio con oltre 2 miliardi di dollari sin da quando ha lanciato il programma PolioPlus nel 1985.
Inoltre, il Rotary si è impegnato a raccogliere 50 milioni di dollari all’anno per le attività di eradicazione della polio e, in virtù dell’accordo con la Bill & Melinda Gates Foundation di corrispondere 2 dollari per ogni dollaro donato, devolve ben 150 milioni di dollari all’anno per realizzare la promessa del Rotary ai bambini del mondo: nessun bambino sarà mai più soggetto agli effetti devastanti della polio.

Cosa è la poliomielite?
La poliomielite è una malattia altamente contagiosa che colpisce soprattutto i bambini di età inferiore a 5 anni.
Il poliovirus viene trasmesso da una persona all’altra, di solito attraverso l’acqua contaminata. Può attaccare il sistema nervoso e, in alcuni casi, portare alla paralisi.
Anche se non esiste una cura, esiste un vaccino sicuro ed efficace, quello che il Rotary ed i suoi partner usano per immunizzare oltre 2,5 miliardi di bambini in tutto il mondo.
Al momento, restano solamente due Paesi che ancora non sono riusciti a debellare questa malattia: il Pakistan e l’Afghanistan.
L’impegno di tutti noi non può venire meno fino a che la polio non rimanga solo un brutto ricordo.
Italo Grillo, PHF, già Past President RC Lauria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*